In breve

Dipendenti regionali: sindacati P.I. chiedono stralcio dal collegato alla Finanziaria delle norme sul personale e avvio confronto su un progetto di rforma della pubblica amministrazione

Palermo, 17 mag-“ Il presidente dell’Ars , Giovanni Ardizzone e l’assessore regionale agli enti locali, Luisa Lantieri, hanno assicurato ai sindacati del pubblico impiego di Cgil Cgil e Uil che le norme sul personale della regione e degli enti collegati saranno stralciate dal collegato alla Finanziaria, saranno riscritte sotto forma di disegno di legge organico e sottoposte al confronto”. Lo riferiscono Clara Crocè e Franco Campagna che hanno partecipato ieri per la Fp Cgil a un incontro  a palazzo dei Normanni con il presidente dell’Ars e l’esponente della Giunta regionale . La richiesta di stralcio è venuta dai sindacati, convinti della necessità di “discutere di un progetto complessivo di riforma della pubblica amministrazione siciliana”.  I sindacati hanno anche posto la necessità di implementare le risorse destinate ai rinnovi contrattuali ritenendo i 10 milioni previsti del tutto insufficienti. “Maggiori risorse- hanno detto Crocè e Campagna possono essere reperite attraverso dei risparmi: riducendo, ad esempio, gli uffici di gabinetto e i dipartimenti”. “L’attuale –hanno sostenuto – è un’amministrazione autoreferenziale vecchia e burocrate  che non riesce a dare risposte ai bisogni dei cittadini e nel cui ambito anche i dipendenti rischiano di essere sempre più demotivati. La sfida che lanciamo al Governo è
l’innovazione dell’amministrazione  siciliana e per questo obiettivo siamo pronti al confronto”. Ieri si è parlato anche dei catalogatori e in questo ambito la richiesta della Fp Cgil è di “dare subito attuazione alla legge regionale 24 per il transito dei catalogatori nei ruoli del dipartimento beni culturali”.
2017 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: