In breve

 A SIRACUSA OGGI 4 MILA IN PIAZZA PER IL RILANCIO DEL POLO CHIMICO

Print Friendly, PDF & Email

Siracusa, 27 aprile- Manifestazione stamane a Siracusa per la difesa e il rilancio del polo chimico  e contro il piano di dismissioni annunciato da Eni e Dow. Circa 4 mila persone hanno preso parte a due cortei che sono confluiti nel piazzale Pantheon per un’assemblea cittadina alla quale hanno partecipato i segretari generali di Cgil Cisl e Uil siciliane, Carmelo Diliberto, Paolo Mezzio e Claudio Barone . In  piazza sono anche stati letti tre messaggi inviati da Epifani, Pezzotta e Angeletti, leader nazionali delle tre confederazioni.  Annunciato l’infittirsi nelle prossime settimane delle iniziative di protesta , che culmineranno il 18 maggio in uno sciopero generale con la fermata degli impianti. “A un mese dallo sciopero generale regionale- ha detto Carmelo Diliberto, segretario della Cgil siciliana, nel comizio- che ha visto i problemi dell’industria come uno dei punti centrali, nulla e’ stato ancora fatto per la salvaguardia  e il rilancio dei siti chimici e per la difesa dell’ambiente e della salute delle popolazioni. A Cuffaro- ha aggiunto- vogliamo dire di non ritenersi in vacanza ora che si apre la campagna elettorale. Ci sono questioni – ha sottolineato-che non possono essere sospese: chiediamo dunque la convocazione immediata presso la Regione di un tavolo con Eni , il Governo nazionale e i sindacati per il rilancio del polo chimico, la costruzione dell’accordo di programma e del piano di risanamento ambientale. La Regione- ha concluso Diliberto- dovra’ inoltre darsi da fare per garantire il rilancio dell’area di Punta Cugno, dove in passato ha gia’ investito miliardi,  e dove oggi si sprecano fior fior di professionalita’”.
2004 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.