In breve

FLC, "IN ATTO TENTATIVO DI UTILIZZARE GRADUATORIE DEL 2009 BOCCIATE DALLA CONSULTA". APPELLO A NAPOLITANO

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 25 luglio-La Flc Cgil siciliana lancia un allarme sul tentativo del ministero dell’istruzione di utilizzare per 15 mila docenti, la meta’ di quelli che saranno immessi in ruolo nel paese il prossimo anno scolastico, le graduatorie del 2009, che sono state dichiarate incostituzionali dalla Consulta con sentenza del 7 febbraio 2011. “Con una evidente forzatura- ricorda Giusto Scozzaro, segretario generale della Flc siciliana- il governo aveva deciso di formulare quella graduatoria non sulla base dei punteggi, ma inserendo in coda le nuove immissioni. Ma la Corte costituzionale – aggiunge- ha bocciato l’iniziativa in quanto lesiva dei principi di uguaglianza e di libera circolazione dei cittadini sul territorio nazionale”. In “coda” si troverebbero anche molti meridionali con punteggi alti a causa dei tanti anni di precariato. Se questa iniziativa dovesse essereoggi confermata – sottolinea il sindacalista- inevitabilmente ci sara’ una pioggia di ricorsi che bloccheranno il regolare inizio dell’anno scolastico”.”In questa vicenda – osserva Scozzaro- si va anche oltre la questione nord- sud: si tratta infatti di rispettare il principio costituzionale dell’uguaglianza”. Da qui l’appello della Flc al presidente della Repubblica “affinche’ continui ad esercitare il ruolo di garante del principi costituzionali, per evitare- rileva il segretario della Flc- una clamorosa illegalita’ e ingiustizia”. La Flc rileva, per rimarcare la natura antimeridionalista della misura, che “gia’ la Lega aveva chiesto il congelamento delle graduatorie. In ogni caso- aggiunge Scozzaro- come si motiva un provvedimento che utilizza due diverse graduatore se non come palese e inaccettabile clientelismo? Si tratta- conclude- di un’inaccettabile barbarie istituzionale che bisogna bloccare”.2011 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.