In breve

FIOM, ILLEGITTIMO NON RICONOSCERCI L’1/3 DEI VOTI A FRONTE DI RISULTATO INEQUIVOCABILE

Print Friendly, PDF & Email

Palermo,14 marzo- “Con il voto per il rinnovo delle Rsu, rappresentanze sindacali unitarie, alla Stmicroelectronics di Catania i lavoratori hanno dato fiducia alla Fiom e detto a chiare lettere che credono nella democrazia e sono contro gli accordi separati. La scelta della commissione elettorale di rigettare il ricorso della Fiom, non attribuendole l’1/3 dei voti, ci appare in un contesto cosi’ inequivocabile lesiva della volonta’ dei lavoratori e non legittima”. Lo sostengono, in una nota congiunta, la segretaria generale della Fiom Sicilia, Giovanna Marano, e il segretario della Fiom di Catania, Stefano Materia. Nel rinnovo delle Rsu alla Stm, la Fiom ha ottenuto il 54% dei voti tra gli operai e il 42% tra gli impiegati, confermandosi primo sindacato. Sulla vicenda della mancata attribuzione dell’1/3 dei voti, la Fiom ha a sua volta fatto ricorso all’autorita’ giudiziaria: “La nostra non e’ ovviamente una denuncia che riguarda singoli lavoratori, contrariamente a quello che hanno fatto altri in complicita’ con la Fiat in altri contesti, – specificano Marano e Materia- ma un esposto per fare valere le ragioni della democrazia”.2012 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.