In breve

FLC, FONDAMENTALE IL RUOLO DELLA RICERCA PANTALEO: COMPETITIVITA’ LEGATA ALLA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 29 marzo- “La competitivita’ di un territorio e’ legata anche alla sua integrita’ sotto il profilo ambientale, alla vivibilita’urbana, alla capacita’ di usare in maniera sostenibile le risorse, alla sicurezza: e’ dunque questa la frontiera su cui lavorare e il mondo della ricerca si candida a dare il suo contributo in sinergia con i vari soggetti politici e istituzionali”. Lo ha detto Domenico Pantaleo, segretario generale della Flc Cgil nazionale, intervenendo a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) a un convegno della Flc siciliana sul ruolo della ricerca contro il dissesto idrogeologico. “I temi dela salvaguardia ambientale, soprattutto dopo i piu’ recenti disastri ambientali- ha sostenuto Pantaleo- stanno ormai a cuore alla maggioranza degli italiani, come confermano gli ultimi sondaggi. Occorre dunque -ha aggiunto- mettere in rete i centri di ricerca, le università, le istituzioni locali, le imprese, gli attori sociali per promuovere un’azione decisa di messa in sicurezza del territorio”. Pantaleo ha specificato che questo significa “promuovere l’uso sostenibile delle risorse idriche, combattere l’abusivismo edilizio, portare avanti adeguati piani di forestazione e sistemi efficaci per lo smaltimento dei rifiuti: tutti temi ai quali il mondo della ricerca puo’ dare un contributo decisivo- ha sottolineato Pantaleo- in termini di proposta e di educazione ambientale rivolta alla popolazione”. Il segretario della Flc ha aggiunto che “bisogna aumentare la spesa pubblica e privata destinata alla ricerca, che equivale oggi a poco piu’ dell’1% del pil, tra le piu’ basse in Europa. Serve aumentare il numero dei ricercatori – ha ancora detto- e rilanciare gli investimenti sulla ricerca di base come fattore trasversale che affronti i temi della previsione, della prevenzione e della possibile mitigazione dei danni”.
” Dalle iniziative per la tutela ambientale e la messa in sicurezza del territorio- ha sostenuto Giusto Scozzaro, segretario della Flc Cgil Sicilia- possono venire grandi occasioni di crescita economica e occupazionale. In questo senso con l’iniziativa di oggi, in uno dei territori dove si sono verificati gli eventi piu’ drammatici,- ha aggiunto- vogliamo sottolineare il valore sociale che ha la ricerca con il grande contributo che puo’ dare alla soluzione di problemi importanti per le comunita’. Un valore “di fatto non pienamente riconosciuto- ha rilevato il segretario della Flc Sicilia- in un paese che non investe nella conoscenza, nella ricerca e nell’innovazione”. Dalla Flc dunque la richiesta di una “inversione di rotta”, ridando alla ricerca quel ruolo anche di carattere sociale che le compete. “La politica deve ascoltare di piu’ le sollecitazioni che vengono dal mondo scientifico – ha sostenuto Scozzaro- che puo’ dare un contributo importante su molti temi. Quando come Cgil chiediamo piu’ attenzione e investimenti- ha concluso- deve essere chiaro che non e’ per mera impostazione sindacale di tutela ma per il convincimento che il futuro della ricerca non e’ un problema che riguarda solo qualche migliaia di addetti ai lavori”.
2012 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.