In breve

ACCELERARE SPENDING REVIEW E RISCRIVERE IL BILANCIO MAGGIO (CGIL), LA SCELTA DI LOMBARDO CONFERMA LA VOLONTA’ DI NON DECIDERE.

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 4 maggio- “L’annunciata scelta di promulgare il bilancio inserendo comunque il mutuo tra le entrate, nonostante l’impugnativa del commissario dello Stato, e’ il segno della volonta’ del presidente della Regione di continuare a non decidere, di non volere programmare alcun futuro per la regione'”: lo dice Mariella Maggio, segretaria generale della Cgil Sicilia. Maggio non risparmia critiche per quello che definisce “un disastro facilmente prevedibile, sul quale gli allarmi erano stati tanti e da piu’ fonti, che malgrado i tentativi di volo pindarico di Lombardo sancisce il default della regione”. La segretaria della Cgil esprime preoccupazione per la mancata copertura delle quote di cofinanziamento 2007/2013, per i tagli al trasporto pubblico locale e per la situazione dei forestali, ricordando a quest’ultimo proposito che “la Cgil da mesi proponeinterventi strutturali di riforma utilizzando i fondi europei, avendo ad esempio tra gli obiettivi la messa in sicurezza del territorio”. Secondo la Cgil “la gestione di una situazione cosi’ difficile e dei problemi sul tappeto impone l’accelerazione dello spending review, per eliminare tutti gli sprechi. Parallelamente – sostiene Maggio- occorre procedere alla riscrittura integrale del bilancio della Regione, oggi fortemente ingessato sulla spesa corrente, tenendo conto dei risultati dello spending review. Il bilancio zero- osserva la sindacalista- dovra’ portare a processi di risparmo con gli obiettivi del risanamento dei conti e di liberare risorse per gli investimenti”. Maggio aggiunge che “la relazione della Corte dei Conti sulla spesa di Agenda 2000, conferma un quadro drammatico. Di tutto cio’ non si potra’ adesso non tenere conto: la questione dellaqualita’ della spesa – conclude- si pone oggi come unica chance per una ripresa della nostra regione e dovra’ riguardare tutti gli ambiti, i fondi strutturali, il bilancio della regione”.2012

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.