In breve

LANDINI, CASO NAZIONALE AL QUALE DAREMO VISIBILITA’ NAZIONALE

Palermo, 2 mag- “La vicenda dell’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese e’ un caso nazionale al quale, se non ci saranno risposte in tempi rapidi, daremo visibilita’ nazionale con le opportune iniziative “. Lo ha detto il segretario generale della Fiom , Maurizio Landini, a Palermo oggi per l’elezione del nuovo leader regionale della categoria. “Fiat e il governo nazionale- ha aggiunto Landini- hanno responsabilita’ precise.Quanto a Fiat- ha specificato- stanno emergendo tutte le contraddizioni del caso: l’azieinda da un lato non investe in Italia, dall’altro non favorisce la nascita di nuove attivita’ dove ha cessate le sue”. Per quanto riguarda il governo e specificamente i ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico, Landini ha detto “e’ il caso che svolga fino in fondo la sua parte, favorendo l’investimento e risolvendo la questione dei 650lavoratori che hanno diritto ad andare in pensione e ad esservi accompagnati, come da accordo”. Il segretario della Fiom ha sottolineato il rischio del “venir meno delle tutele per i lavoratori dell’indotto se il progetto non partira’ al piu’ presto”. E richiamato anche il ruolo che deve svolgere la Regione “con la presenza per i primi anni nel capitale sociale. Questo- ha sostenuto Landini- per assicurare il controllo pubblico sull’investimento e su un progetto importante anche per la tenuta sociale del territorio interessato”.2012 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.