In breve

SPENDING REVIEW:CGIL E FP, GOVERNO CONFUSO, SI PROSPETTANO TAGLI SENZA AVERE IDEA DI RISPARMI E SENZA AGGREDIRE SPRECHI E CLIENTELE

Palermo , 28 giu- “Spending review deve significare tagliare gli sprechi, le clientele, riorganizzare la macchina burocratica. Il governo regionale sembra invece che non abbia un’idea di tutto cio’, vuole tagliare su input di Roma, ma non ha un progetto che faccia gli interessi della Sicilia ”: lo sostengono la Cgil e la Funzione pubblica regionali che stanno partecipando, con i segretari Michele Pagliaro e Michele Palazzotto, al confronto sul provvedimento nella seconda commissione dell’Ars. “Siamo contrari a un percorso di tagli lineari- afferma Michele Pagliaro, della segreteria della Cgil Sicilia- , che avrebbe come unico effetto la macelleria sociale. E’ peraltro incredibile- aggiunge- che il governo non sia in grado di quantificare a priori i risparmi che pensa di ottenere. In ogni caso- sottolinea Pagliaro- una materia cosi’ complessa non puo’ essere affrontata in tre giorni”. Aggiunge Michele Palazzotto, segretario generale della Funzione pubblica regionale : “Con la mannaia non si fanno gli interessi della Sicilia e dei siciliani. Ci troviamo di fronte a un governo confuso- sostiene Palazzotto- non in grado di prospettarci cifre e risparmi che pensa di ottenere, che ha peraltro tolto dagli obiettivi strategici argomenti importanti come l’acqua pubblica. A un governo- sottolinea il segretario della Funzione pubblica- che vuole tagliare tra i lavoratori ma che non sta facendo nulla per eliminare consulenze e incarichi, con gli sprechi che ne derivano”.
2011 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche:

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.