In breve

AMMORTIZZATORI IN DEROGA: CGIL, GOVERNO PROPONGA SOLUZIONI

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 5 marzo-  "Per quanto riguarda gli ammortizzatori sociali in deroga, il governo regionale continua a nicchiare, senza formulare alcuna proposta concreta. Le criticità restano dunque tutte sul tappeto, in assenza di soluzioni": lo dice Michele Pagliaro, della segreteria regionale Cgil, dopo l'incontro delle parti sociali con l' assessore al Lavoro,  sul tema degli ammortizzatori sociali. Un incontro "interlocutorio",  per la Cgil, che parla  di "nulla di fatto". Il sindacato ricorda i temi che "vanno affrontati subito con decisione": il mancato pagamento della coda relativa al 2012, l'inclusione della platea degli esclusi, "tema che il governo si era impegnato ad affrontare quanto prima", e la crisi delle società partecipate. "La prima questione – dice Pagliaro- coinvolge in Sicilia 6706 lavoratrici e lavoratori che per mancanza di risorse hanno subito, prima, il blocco totale delle spettanze e poi lo sblocco parziale, per soli due mesi". A questo proposito- ricorda la Cgil-  domani a Siracusa i lavoratori svolgeranno una manifestazione davanti la Prefettura". "La seconda questione – aggiunge Pagliaro- riguarda l'esclusione dei lavoratori provenienti dalla mobilità ordinaria ai sensi della legge 223 / 91, circa 1800 persone escluse dai benefici. Infine- dice ancora- va affrontato il tema delle partecipate, la Gesip ma anche le altre come la Mega Service della Provincia Regionale di Trapani, l'Aci Service di Caltanissetta, l'Aras solo per citare alcuni esempi".  Pagliaro conclude dicendo che " se il Governo Crocetta è veramente impegnato per come dice sui temi sociali, deve raccogliere la sfida affrontando di petto anche questi problemi senza sotterfugi e sopratutto senza azioni pilatesche".

2013 dac

 

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.