In breve

FIOM: LANDINI, RIAFFERMATI I PRINCIPI DELLA COSTITUZIONE. ORA SI CANCELLI L’ARTICOLO 8 E SI FACCIA LA LEGGE SULLA RAPPRESENTANZA

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 4 luglio. La sentenza della Consulta “riafferma i principi della Costituzione. Non riguarda solo la Fiom ma i lavoratori tutti. Si conferma che la libertà sindacale è una condizione preliminare, la base per costruire vere relazioni sindacali. Partendo da questa vicenda si proceda adesso a cancellare l’articolo 8 e ad approvare una legge sulla rappresentanza”: lo dice Maurizio Landini, segretario generale della Fiom, a Palermo per un attivo dei delegati Fiom. Nel pomeriggio Landini sarà a Corleone per partecipare a un dibattito di Fiom Sicilia e Arci su “Giovani , diritti e lotte per il lavoro a 120 anni dai fasci siciliani”. Landini sottolinea che “l’altro messaggio forte che viene da questa vicenda è che in Italia la Costituzione va applicata e non cambiata”. Il segretario della Fiom, ribadisce dunque la necessità di un tavolo per conoscere progetti e investimenti di Fiat, per discutere di vicende come quella dello stabilimento di Termini Imerese e impedirne la chiusura, per parlare della possibilità di ripresa degli investimenti. “Nel paese- aggiunge – c’è bisogno di una politica industriale e del rilancio degli investimenti. Il lavoro deve diventare questione centrale con il coinvolgimento delle istituzioni tutte.”
2013 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.