In breve

SCUOLA: SICILIA, PER PANTALEO (FLC) PATTO SULLA SCUOLA IN SICILIA PUO’ ESSERE VIATICO PER OTTENERE INTERVENTI DA ROMA

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 21 nov- “Il dossier della Flc Sicilia evidenzia responsabilità della Regione e degli Enti locali ma anche del governo nazionale. Penso che un patto sulla scuola in Sicilia possa costituire un buon viatico anche per ottenere interventi dal governo nazionale”: lo ha detto Domenico Pantaleo, segretario generale della Flc Cgil nazionale intervenendo alla presentazione del dossier scuola della Flc Sicilia.“Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia- ha detto Pantaleo- c’è la proposta  a livello nazionale di istituire nuove 500 sezioni: noi riteniamo fondamentale che questo avvenga in via prioritaria nel Mezzogiorno. La legge di stabilità- ha aggiunto- prevede anche la possibilità di accendere mutui con la Bei per affrontare i problemi dell’edilizia scolastica : questo richiede un dialogo positivo tra
Governo regionale e governo nazionale, così come l’obiettivo di allargare il tempo pieno, intervenendo anche sugli organici, e ponendo le condizioni per il successo formativo”. Pantaleo ha detto che “gli obiettivi di migliorare l’offerta formativa e di superare il problema della dispersione scolastica richiedono in generale un nuovo rapporto tra governo nazionale e Regione e da parte della Regione una migliore e più forte programmazione degli interventi mettendosi così con le carte in regole per potere trattare più incisivamente col governo nazionale”.
2013 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.