In breve

FINANZIARIA: CGIL, SICILIA AL DEFAULT. “INTERVENGA LO STATO”

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 24 gen- “E’ evidente che siamo al default e che questo determinerà una crisi sociale senza precedenti, un default sociale”: lo dice Michele Pagliaro, segretario generale della Cgil Sicilia a proposito della situazione nell’isola dopo l’impugnativa da parte del Commissario dello Stato del 70% della Finanziaria. “E’ incredibile- dice Pagliaro- come Governo e Ars abbiano ritenuto di andare avanti senza certezza delle entrate e non assicurando copertura reale a molti capitoli di spesa. Ma è ancora più incredibile- aggiunge- che si continui a glissare su un problema gravissimo, la madre di tutti i problemi: quei 15 miliardi di residui attivi, di entrate cioè della Regione non incassate, di cui 3 miliardi e mezzo, secondo quanto conferma la Corte dei Conti, non potranno essere riscossi, pregiudicando il bilancio di oggi e quelli futuri”. E’ una situazione “gravissima- dice Pagliaro- ben oltre di quello che si vuole fare credere e il commissario dello Stato non fa che confermarlo con i continui riferimenti agli articoli 81 e 97 della Costituzione”. Secondo il segretario della Cgil “è a questo punto necessario un intervento dello Stato, per aiutare la Sicilia a uscire da questa voragine, della quale ci si doveva accorgere per tempo, ma che ora rischia di fagocitare il tessuto economico e sociale in una crisi devastante”.
2014 DAC

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.