In breve

MANOVRA. PAGLIARO (CGIL), POLITICA NON ALL’ALTEZZA DELLA GRAVTA’ DELLA SITUAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 15 maggio “Dobbiamo amaramente constatare che la politica in Sicilia non è all’altezza della gravità della situazione. Scontiamo da un lato la mancanza di una maggioranza certa dall’altro l’evidenza di lotte intestine nei partiti che non giovano certo alla nostra isola”: lo dice Michele Pagliaro, segretario generale della Cgil Sicilia, a proposito del rinvio della manovra in commissione, del nulla di fatto dunque dell’Ars sul provvedimento che doveva garantire i finanziamenti per i forestali e per i comuni. “La norma di orientamento per reperire i 100 milioni necessari tra gli accantonamenti della spesa sanitaria, dopo la bocciatura del mutuo, – osserva Pagliaro- era una strada forzata ma percorribile: lo stop adesso precipita nuovamente nell’incertezza migliaia di lavoratori e un’intera Sicilia. Il dato certo- aggiunge il segretario della Cgil- è che non ci sono risorse, questo determina precarietà ed è con questo che bisogna fare i conti. Ma per affrontare una situazione così difficile – afferma -servirebbero una politica di alto profilo e una maggioranza di governo certa , cose che oggi mancano”. La Cgil torna a chiedere “un tavolo permanente ,all’assessorato all’ economia,  sulla crisi finanziaria  della Regione”. “Le inettitudini del Governo e dell’Ars- dice ancora Pagliaro- giorno dopo giorno producono un crescente solco fra il paese virtuale e quello reale, fra la politica e i cittadini con l'aggravante che gli ultimi, purtroppo i soliti noti, cioè lavoratrici, lavoratori, precari, pensionati, giovani e disoccupati, sono quelli che continuano a pagare il prezzo più alto”.

2014 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.