In breve

FORMAZIONE PROFESSIONAE: FLC, SI AGGRAVA SITUAZIONE COMPARTO E LAVORATORI. RICHIESTA DI CIG RISCHIA DI ESSERE FATTO FORMALE

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 25 set- “La decisione degli enti gestori  della formazione professionale di sospendere le attività e chiedere la cassintegrazione in deroga per i lavoratori è l’ultimo capitolo di una vicenda che sta ormai assumendo i toni della tragedia, con regista unico il governo”: lo dice Giusto Scozzaro, segretario generale della Flc Cgil Sicilia.   “La richiesta di ammortizzatori sociali – sottolinea Scozzaro- rischia  peraltro di rivelarsi un fatto formale e non sostanziale,  perché come è noto attualmente non ci sono risorse per gli ammortizzatori sociali in deroga. Per i lavoratori equivale a un licenziamento”.  “La situazione- aggiunge il segretario della Flc- diventa  dunque ancora più grave, la disperazione tra i lavoratori è destinata ad aumentare, la ‘macelleria sociale’ è ormai una realtà. L’insipienza del governo- prosegue-  l’incapacità di affrontare i problemi sul tappeto non sono più tollerabili: un settore è da troppo tempo ormai ostaggio di una politica indifferente, disinteressata, autoreferenziale e non in grado di affrontare i problemi della Sicilia, come dimostra un bilancio dell’azione di governo fallimentare in tutti i campi”.
2014 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.