In breve

GIORNATA DI MOBILITAZIONE UNITARIA DEI PENSIONATI DI CGIL CISL E UIL IL 5 NOVEMBRE MANIFESTAZIONI A PALERMO MILANO E ROMA

Print Friendly, PDF & Email

Tre città italiane "strategiche" sotto il profilo geografico, amministrativo ed economico mobilitate in contemporanea per tutelare i diritti dei pensionati, e rilanciare la piattaforma di rivendicazioni unitaria di Spi Cgil , Fnp Cisl e Uilp Uil all'insegna dello slogan "# Non stiamo sereni" rivolto al premier Matteo Renzi. 
Dopodomani, mercoledì 5 novembre, il Teatro Politeama di Palermo,  il Teatro Nuovo di Milano e l'Auditorium della Conciliazione a Roma ospiteranno in contemporanea, per tutto il corso della mattinata, la manifestazione unitaria delle sigle dei pensionati, alla presenza dei rispettivi segretari generali Carla Cantone (Spi Cgil), Romano Bellissima (Uilp Uil) e Gigi Bonfanti (Fnp Cisl).  A Palermo, la manifestazione si terrà a partire dalle 9,30, interveranno i segretari regionali Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil Sicilia Maurizio Calà, Alfio Giulio e Antonino Toscano e concluderà il segretario nazionale Uilp pensionati Romano Bellissima.   Al centro della giornata di mobilitazione,  le rivendicazioni della categoria a partire dalla mancata erogazione, ad oggi, del bonus di 80 euro: una promessa non mantenuta dall'attuale esecutivo Renzi, malgrado il fenomeno della povertà interessi sempre più anziani e pensionati su tutto il territorio nazionale.   I sindacati chiedono inoltre interventi urgenti sui redditi da pensione, fisco, welfare, sanità e autosufficienza.   "Vogliamo risposte – sottolineano i tre segretari di Spi Cgil, Fnp Cisl UIlp Uil Sicilia  – perchè di promesse non si vive: attendiamo ancora un riscontro in merito alle cartoline inviate da tutta Italia al premier nei mesi scorsi , al governo mercoledì torneremo a sollecitare il rilancio dell'azione unitaria del sindacato e dei temi legati alle gravi carenze delle politiche socio sanitarie in Sicilia". Previsti 25 pulmann provenienti da tutta la Sicilia e delegazioni di pensionati dalla Puglia e dalla Calabria. In piazza sarà sistemato uno schermo.

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.