In breve

CGIL, SINDACATO DEI PENSIONATI: BISOGNA BLOCCARE LO SCIPPO DEI 3,5 MLD AI FONDI PAC PER IL SUD. "SE TAGLIANO ANCHE I PAC PER ANZIANI E BAMBINI SARÀ UNA DOPPIA TRAGEDIA SOCIALE."

Print Friendly, PDF & Email

Il Sindacato dei pensionati della Cgil chiede di bloccare i tagli di tre milioni e mezzo ai fondi Pac previsti dalla legge di stabilità del Governo nazionale. Lo Spi Cgil Sicilia, riunito oggi a Pergusa nel comitato direttivo, chiede che venga fatta chiarezza al più presto, in particolare se i tagli graveranno anche sugli anziani e sui bambini, andando a incidere quindi su questi "settori di intervento" dei fondi.  Il segretario generale, Maurizio Cala', sottolinea che "la scelta del Governo sulla legge di stabilità determinerà un ulteriore disastro per l'economia del Mezzogiorno,  e inoltre,  se i tagli colpiranno anche le fasce più deboli della società', anziani e bambini, sarebbe un'infamia. Per questo vogliamo trasparenza immediata, e invitiamo i deputati meridionali a mobilitarsi per evitare questo scippo da parte del governo nazionale. E' una legge di stabilità che non interviene sulle tante povertà e che non affronta il tema del rilancio dello sviluppo e dell'occupazione". Ancora una volta – l'ennesima – e' stato negato il bonus mensile degli 80 euro ai pensionati. Il comitato direttivo, al quale hanno preso parte anche il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro, e il componente della segreteria nazionale, Lucia Rossi, valuta negativamente l'approvazione del jobs act, ritenendolo punitivo verso i giovani e regressivo sui diritti dei lavoratori. Il Sindacato dei pensionati della Cgil punta il dito anche contro il Governo regionale: " Da mesi chiediamo un incontro con il governo Crocetta- afferma Maurizio Cala'- auspichiamo interventi sulla condizioni degli anziani dell'Isola, sui temi della non autosufficienza e dell'assistenza socio-sanitaria. Il silenzio finora e' stato assordante, e crediamo che se continuerà' così il Governo Crocetta ci costringerà alla mobilitazione".

C.A.
Ufficio Stampa Spi Cgil Sicilia.

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.