In breve

TANGENTI: PAGLIARO (CGIL), CORRUZIONE PESANTE IPOTECA SU SVILUPPO “ORGOGLIOSI DI CHI DENUNCIA”

Print Friendly, PDF & Email

Palermo,4 marzo- “Siamo orgogliosi di imprenditori come Santi Palazzolo che non si arrendono e denunciano il malaffare. Essi rappresentano il lavoro vero, quello che non si piega a compromessi e che dà un segnale di speranza alla nostra terra”: lo dice Michele Pagliaro,  segretario generale della Cgil Sicilia a proposito della vicenda che vede coinvolto il presidente della Camera di commercio di Palermo, Roberto Helg, finito in carcere per estorsione. Una vicenda, sottolinea Pagliaro, che “conferma come il tema della lotta alla corruzione sia centrale e che fa amaramente constatare come questa si annidi anche laddove meno ce lo aspettiamo, abilmente camuffata. Tuttavia- aggiunge- ritengo che non bisogna dare adito a strumentalizzazioni di alcun genere: il movimento antimafia è fondamentale e deve continuare a fare da sponda a chi coraggiosamente denuncia, questo è fuori discussione. Solo se saranno in tanti a dissociarsi dai comportamenti illegali facendoli venire a galla – conclude- si può sperare nell’avvio di un percorso diverso, per la Sicilia, per la sua economia, per il lavoro, ambiti su cui la corruzione esercita una pesante ipoteca”.
2015 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.