In breve

Ircac: Cgil, Commissario ad acta non serve a risolvere i problemi dell’istituto

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 1 ott- La Cgil Sicilia contesta la nomina di un Commissario ad Acta all’Ircac per coadiuvare il Commissario straordinario nella trattazione dei contenziosi sul lavoro che, ormai, per motivi diversi riguardano  tutti i 59 dipendenti dell’istituto. E con una nota a firma di Mimma Argurio, chiede un incontro urgente all’assessore regionale alle attività produttive per una valutazione congiunta della situazione.  Una situazione, secondo Argurio, che “non può essere affrontata mantenendo una gestione commissariale straordinaria., che va avanti da anni, e meno che meno aggiungendo un commissario ad acta”.  Ad alimentare il contenzioso con i dipendenti e i conseguenti costi aggiuntivi per l’erario, rileva la Cgil, tra le altre cose il mancato rinnovo contrattuale e la mancata approvazione da parte della giunta regionale delle tabelle di equiparazione deliberate dall’Ente. “Riteniamo che la situazione vada affrontata dal governo nel suo complesso- dice Argurio- che normalizzare la situazione all’Ircac, cominciando col mettere fine al regime commissariale”.
2015 dac

Sii il primo utente a commentare

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.