In breve

Precari: Pagliaro (Cgil), un’altra macelleria sociale. La mobilitazione prosegue

Palermo, 14 dic- “Con i precari si sta innescando in Sicilia un’altra macelleria sociale.  Alla richiesta di stabilizzazione il governo risponde con una proroga per soli 12 mesi e solo  per una parte dei lavoratori che determina destabilizzazione ed è destinata a innescare tensioni sociali e a creare problemi negli enti utilizzatori”. Lo dice il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro, a proposito dell’emendamento  sui precari siciliiani approvato dalla Commissione bilancio della Camera. “Se uniamo questa vicenda al blocco di 500 milioni delle risorse destinate alla Sicilia- aggiunge Pagliaro- vediamo come il pubblico impiego siciliano rischi di diventare una polveriera, con rischi pure per la qualità dei servizi erogati”.  A proposito dei precari la Cgil annuncia il prosieguo delle iniziative di mobilitazione. “Ci sono stati annunciati emendamenti su emendamenti tutti risolutivi – dice Pagliaro- e una fantomatica agenza anch’ essa risolutiva .E ora invece si partorisce una soluzione  che lungi dal risolvere i problemi è destinata a creare problemi a migliaia di lavoratori e questo è inaccettabile”.
2015 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche:

Sii il primo utente a commentare

Commenta