In breve

Teatri: Bellini di Catania, Slc chiede rinnovi contrattuali ai precari e avvio confronto per stabilizzazione

Catania, 21 dic- Anche quest’anno, come ogni dicembre,  per i lavoratori precari del teatro Bellini di Catania si apre il problema dei rinnovi contrattuali.  Addetti alla sicurezza, falegnami, pittori, caldaisti, portieri, responsabili del settore controlli e sicurezza, addetti al servizio prevenzioni incendi, autisti  e altre figure, 29 posizioni circa con contratti a collaborazione e stagionali “tutte fondamentali al funzionamento del teatro- dice Davide Foti, coordinatore della Slc Cgil Sicilia- rischiano ancora una volta di cadere nel baratro dell’incertezza”. “Riteniamo vergognoso- aggiunge Foti-  che dopo  parecchi lustri di onorato servizio, si metta in discussione un rinnovo contrattuale specialmente dopo lo sblocco avvenuto tramite deroga regionale. Dopo decenni di precariato- sottolinea- questi lavoratori hanno il diritto di essere regolarizzati attraverso normali assunzioni”. La Slc ha già chiesto un incontro al nuovo assessore regionale p al Turismo per discutere di questi e di altri problemi che affliggono i teatri sicilian,i ma  fino a oggi non ha ottenuto risposta. “Se la regione non risponde- dice Foti- il management del Ente e il suo Presidente non sono da meno. Lo scaricabarile renderà tutto più difficile – sottolinea-m alimentando la disperazione dei lavoratori e rendendo sempre più tese le relazioni sindacali”. Dalla Slc un appello alla responsabilità di tutti “per individuare una soluzione condivisa con  le parti sociali che colga l’obiettivo della stabilizzazione di questo personale.  Chiederemo una convocazione straordinaria congiunta tra Assessore al Turismo, Presidente dell’Ente nonché Sindaco di Catania e Sovrintendente – conclude Foti- per risolvere la controversia a tutela dei diritti e della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti”.
2015 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche:

Sii il primo utente a commentare

Commenta