Ex Province: Cgil, governo regionale non fa nulla per risolvere i problemi della Sicilia

sede_arsPalermo, 25 gen- “Il governo regionale che, con l’assessore all’istruzione Bruno Marziano, denuncia il rischio fallimento per le ex province è lo stesso che non sta facendo nulla  di fatto per colmare il disavanzo della Regione, né per portare a compimento la riforma degli assetti istituzionali. Non stupisce che si aprano altri contenziosi con lo Stato ma piuttosto che la Regione non sia attrezzata per rispondere adeguatamente”. Lo dice Mimma Argurio, della segreteria regionale della Cgil a proposito del rischio denunciato da Marziano di tagli sui servizi scolastici e di manutenzione immobili che fanno riferimento alle ex Province. Argurio chiede “perché non decolla la commissione paritetica che deve regolare i rapporti finanziari con lo Stato dando piena attuazione allo Statuto. Si continuano a rincorrere le emergenze che si propongono- sottolinea- senza cercare e attivare i rimedi di fondo. Alla luce di questo- conclude- penso che il governo regionale, in tutte le sue componenti che a volte sembrano non dialogare affatto,  dovrebbe dire ai siciliani cosa sta facendo per affrontare una crisi economico- finanziaria che sotto diverse sfaccettature continua a produrre i suoi effetti negativi”.
2016 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: