Carta dei diritti: domani a Enna tavola rotonda con Martini, Landini, Pantaleo, Pagliaro, Villone

flc_19_05Enna, 18 maggio- Lavoro, diritti, scuola, partecipazione democratica e Costituzione: sono i temi di una tavola rotonda che  si terrà domani, 19 maggio alle 17.30 a Enna, presso il supercinema Grivi con la partecipazione dei  segretari generali nazionali della Fiom e della Flc, Maurizio Landini e Domenico Pantaleo, del  segretario nazionale Cgil, Franco Martini, del leader della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro e del costituzionalista Massimo Villone. Al centro del dibattito la “Carta dei diritti”, la proposta di legge di iniziativa popolare, su cui è in corso la raccolta di firme, con cui la Cgil punta ad estendere diritti e tutele a tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori. La discussione sarà introdotta dalla segretaria della Cgil di Enna Rita Magnano e coordinata da Angela Accascina segretaria della Flc provinciale. “ Le politiche legislative degli ultimi anni che hanno favorito una estrema precarizzazione e flessibilità del mercato del lavoro – dice una nota della Cgil di Enna- si sono rivelate un boomerang per i lavoratori: per la difesa dell’art. 18, per la cancellazione di nuove forme di sfruttamento come i Voucher, per la  reintroduzione,  in difesa dei
lavoratori, della responsabilità solidale negli appalti, la Cgil apre una grande campagna referendaria contro il Jobs Act  assieme a quella promossa dalla Flc, con altre associazioni contro la L. 107, meglio conosciuta  come  Buona scuola. La chiamata diretta dei docenti da parte del Dirigente Scolastico, l’obbligatorietà dell’alternanza scuola  lavoro per gli studenti, le elargizioni dei privati alle singole scuole
con una defiscalizzazione che ricadrà sulla fiscalità generale, la competitività come modello organizzativo- aggiunge il sindacato- restituiscono la fisionomia di una scuola ben lontana dalla nostra
Costituzione”.
2016 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: