“Giornata dell’attenzione”: un’ iniziativa Inps- sindacati dei pensionati

pensionatiUna campagna di sensibilizzazione rivolta a pensionati e persone sole, spesso vittime di raggiri e truffe a domicilio: è questa l’iniziativa lanciata dalla Direzione regionale INPS della Sicilia e dalle Segreterie regionali dei Sindacati dei pensionati SPI-CGIL, FNP-CISL e UILP-UIL, in collaborazione con le Forze dell’ordine dell’Isola, Anci Sicilia, l’Ordine dei giornalisti di Sicilia, l’Ordine dei medici, UTIFARMA, la Fondazione “Ss. Mamiliano e Rosalia” – Fondo di solidarietà antiusura onlus, l’Ufficio pastorale delle comunicazioni sociali e le scuole dell’Isola.
La campagna sarà avviata ufficialmente il prossimo ottobre a Palermo, nel corso della “Giornata dell’attenzione”, una manifestazione pubblica che, con la riapertura dell’anno scolastico, vedrà anche il diretto coinvolgimento delle scuole siciliane.“Non possiamo più tollerare – ha detto Maria Sciarrino, direttore regionale INPS – che sedicenti funzionari si presentino o telefonino a nome dell’INPS a casa dei nostri pensionati ed assistiti coll’intento di truffarli o derubarli. Per tale motivo, abbiamo deciso di lanciare – come prima iniziativa del Protocollo firmato lo scorso 8 aprile a Palermo – questa iniziativa, con la quale intendiamo creare, sul territorio, una rete di comunicatori composta da persone, enti, operatori e professionisti che tradizionalmente godono della fiducia della collettività e, in particolare, di anziani, pensionati e persone sole.Oltre all’informazione a mezzo stampa, saranno distribuiti volantini ed esposte apposite locandine nelle farmacie, presso gli ambulatori dei medici di famiglia e tutte le sedi dei sindacati dei pensionati firmatari del Protocollo d’intesa, così come nei Comuni, nelle Parrocchie e, ovviamente, in tutti i nostri uffici.Le Forze dell’ordine daranno alla campagna un prezioso valore aggiunto, dando consigli sul da farsi in caso di necessità, ma anche sui comportamenti da adottare per ridurre al massimo i rischi di truffa o raggiro”.

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: