Unesco: Pagliaro (Cgil), riconoscimento diventi anche occasione di crescita economica con adeguate politiche per turismo e infrastrutture

unescoPalermo, 28 ott- “Per la Sicilia è un importante riconoscimento dal forte valore simbolico, che deve anche diventare occasione di sviluppo economico attraverso il turismo. Ma perché questo accada la politica deve uscire dall’inerzia e dare risposte, a partire dalla soluzione dei problemi delle infrastrutture e dei trasporti”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro durante l’Assemblea generale del sindacato , in corso alla presenza di Susanna Camusso, nel giorno della visita ufficiale a Palermo del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la scopertura della targa Unesco del sito “Palermo araba Normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale”. “Occorrerebbe riflettere- ha rilevato Pagliaro- sul fatto che oggi sia impossibile offrire in un unico pacchetto i siti Unesco della Sicilia a causa del cattivo stato delle infrastrutture viarie e dell’assenza di una reale ed efficiente intermodalità nei trasporti”.  Pagliaro ha sottolineato che “sono questi i problemi a cui dare soluzione per lo sviluppo di un settore come il turismo che può dare molto alla Sicilia, terra ricca di beni ambientali, paesaggistici e di cultura, in termini economici, contribuendo allo sviluppo dell’occupazione collegata”. “L’unico vero attivismo che abbiamo rilevato da parte degli assessori regionali al turismo, che lo ricordo si sono avvicendati in questi anni in un turnover frenetico,  – ha detto Pagliaro- è nel cambiare quello che invece  non andrebbe cambiato ma piuttosto consolidata, cioè il logo della Sicilia. C’è bisogno di ben altro”.
2016 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: