In breve

Ircac: Cgil e Fisac Sicilia chiedono che venga subuto valutato il curriculum del presidente designato per procedere subito a conferma o sostituzione. “No a un ulteriore periodo di commissariamento”

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 27 marzo- La Cgil  e la Fisac siciliane chiedono che “la valutazione del curriculum del presidente designato dal governo regionale per il cda dell’Ircac venga fatta dalla commissione deputata subito affinche’  l’esecutivo possa senza alibi alcuno fare in tempo eventualmente a designare   un  altro presidente”. “Per quanto ci riguarda- scrivono in una nota il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro e la segretaria regionale della Fisac, Francesca Artista- non entriamo nel merito dei requisiti, né delle modalità della designazione. Occorre però evitare il rischio di una impasse, in prossimità del semestre bianco, che si tradurrebbe nel prosieguo di unagestione commissariale straordinaria che si protrae da  oltre 7 anni  (oltre i 5 anni  effettuati dallo stesso soggetto come presidente)  in un ente economico pubblico che eroga finanziamenti alle cooperative, cosa che non sarebbe garanzia di  trasparenza e di funzionamento ordinario dell’ente”.
2017 dac