In breve

Edili in piazza: Tarantino (Fillea Sicilia), subito la cabina di regia per accelerare la spesa Di Franco (Fillea nazionale), più pensioni significa più lavoro e più sicurezza

Palermo, 25 mag- “Siamo qui in piazza oggi per chiedere pensioni dignitose ma anche lavoro. Quello degli edili è un lavoro discontinuo e usurante, dare a più edili la possibilità di accedere all’Ape agevolata è un fatto di giustizia sociale. Al governo regionale inoltre sollecitiamo una cabina di regia per accelerare la spesa per opere pubbliche e fare ripartire i cantieri”. Lo ha detto il segretario generale della Fillea Cgil Sicilia, Franco Tarantino, a margine della manifestazione degli edili siciliani. Secondo le stime dei sindacati attivando subito 10 dei 17 miliardi disponibili si potrebbero creare nuovi 60 mila posti di lavoro l’anno.  Sull’Ape sociale i sindacati hanno presentato in mattinata una lettera al Presidente dell’Inps nella quale si sottolinea che la gran degli edili siciliani con le attuali regole sarebbero esclusi dalle agevolazioni. Durante il comizio Antonio Di Franco, della segreteria nazionale Fillea, ha detto: “Con che coraggio nel Sud si chiedono 36 anni di contributi? Più pensioni – ha sottolineato- significa anche più lavoro e più sicurezza, l’attuale norma è un’ingiustizia”. Di Franco ha anche detto che una delle priorità del sindacato è la lotta al lavoro nero, che si aggira intorno al 40%, nell’assoluta insufficienza dei sistemi ispettivi. Ma anche il rilancio del’occupazione nel Mezzogiorno, che non può essere una priorità solo
nei tg”.
2017 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: