Commercio: accordo tra sindacati e Coop Sicilia che scongiura 273 lavoratori Filcams Cgil: l’intesa un risultato. Ora la consultazione del lavoratori

Palermo, 6 set- Raggiunta un’intesa tra i sindacati del commercio di Cgil, Cisl e Uil e Coop Sicilia che scongiura i 273 licenziamenti annunciati a giugno. Dopo una lunga trattativa sindacati e azienda hanno infatti sottoscritto un’ipotesi di accordo che permetterà di gestire gli esuberi con misure alternative ai licenziamenti. Sul testo sarà ora effettuata dai sindacati la consultazione certificata dei lavoratori. Previsti il ricorso agli ammortizzatori sociali, alla cassa integrazione straordinaria, incentivi per eventuale mobilità volontaria e la flessibilità regolamentata degli orari di lavoro ( più ore in alcuni periodi, meno in altri) a salario invariato.  “Esprimiamo soddisfazione per il risultato registrato, – afferma Salvo Tavolino, della Filcams Cgil Sicilia – che permetterà la salvaguardia dei livelli occupazionali grazie al grande e travagliato lavoro delle organizzazioni sindacali, evitando, peraltro, le pesanti deroghe al contratto nazionale che Coop aveva richiesto ad ogni incontro precedente”. L’accordo prevede anche garanzie occupazionali per i lavoratori dei punti vendita in chiusura o oggetto di cessione, che potranno rimanere in Coop Sicilia.“Adesso – conclude Tavolino- la consultazione dei lavoratori , quale fondamentale passaggio di democrazia sindacale per chiudere una trattativa particolarmente delicata come questa”.2017 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: