Co.Co.Co scuola: soddisfazione di Cgil e Nidil Sicilia per approvazione norma che stabilizza i precari

Palermo, 20 dic- Il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro, e il coordinatore regionale del Nidil, Giuseppe Oliva, esprimono soddisfazione per l’approvazione da parte della Camera dei deputati dell’emendamento che stabilizza i circa 500 (950 in tutta Italia) lavoratori co.co.co. che svolgono funzioni ausiliare e tecnico –amministrative nelle scuole siciliane. L’emendamento, scomparso in Senato, è stato ripristinato nel passaggio alla Camera della legge di stabilità nell’ambito di un maxiemendamento “grazie alle pressioni del sindacato- osservano Pagliaro e Oliva- e soprattutto dopo le manifestazioni del Nidil Cgil nelle piazze di Siracusa e Palermo e il sit del 13 dicembre a piazza Montecitorio”. “Abbiamo fatto presente durante un incontro al Mef- aggiungono i due sindacalisti- che la stabilizzazione non avrebbe aumentato i costi del ministero, perché i co.co.co. Ata sono già inseriti nei costi della gestione del personale del Miur”. “La battaglia è stata dura- rilevano i due esponenti sindacali- “serrata la discussione in Parlamento ma alla fine è prevalso il buon senso del governo. Dopo vent’anni di precariato le collaboratrici e i collaboratori della scuola assimilati Ata raggiungono così l’agognata stabilizzazione del rapporto di lavoro”. Pagliaro e Oliva concludono dicendo che “l’impegno del sindacato per garantire la piena occupazione, il rispetto del contratto nazionale e i diritti acquisiti dai lavoratori durante il lungo precariato continuerà con i presidi nelle piazze siciliane”.
2017 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: