Dirigente Fn pestato: Pagliaro (Cgil), partecipazione attiva a difesa della democrazia contro clima di intolleranza sempre più diffuso

Palermo, 21 feb- “Oggi più di ieri, di fronte alle manifestazioni sempre più dilaganti di intolleranza nel Paese, siamo chiamati a essere custodi, vigili e protagonisti della nostra democrazia, attraverso la partecipazione attiva in ogni ambito della società”: lo dice il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro. “L’aggressione al segretario di Forza Nuova a Palermo al pari dell’aggressione al militante che affiggeva i manifesti di ‘Potere al Popolo e a suo cugino a Perugia- rileva Paglaro- sono segnali evidenti, che non avremmo mai voluto vedere, di un clima pesante figlio delle crescenti disuguaglianze sociali, della solitudine di fronte alle difficoltà che caratterizza la vita di un numero crescente di persone anche giovani e di una politica che, troppo spesso, parla alla pancia e si nutre e agita qualunquismi e populismi”. Nel condannare ogni forma di violenza, Pagliaro afferma che “bisogna ripudiare i metodi fascisti e squadristi e qualsiasi violenza spendendosi in tal senso in ogni ambito”. Il segretario della Cgil Sicilia ricorda la manifestazione “Mai più fascismi” del 24 febbraio a Roma di Cgil, Anpi e di tantissime altre Associazioni e di liberi cittadini che-dice- sarà una festa per la Democrazia, la Solidarietà e la Convivenza Civile e per dire mai più fascismi e mai più razzismi”.
2018 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: