Forestali: Flai Cgil contesta emendamento a Legge di stabilità per il passaggio a Oti di personale degli uffici. “Si faccia una vera riforma, non creando disparità tra lavoratori”

Palermo, 23 aprile- La Flai Cgil Sicilia contesta un emendamento alla Legge regionale di Stabilità che prevede il passaggio a tempo indeterminato di personale che ha lavorato  dal 2015 al 2017 presso gli uffici provinciali dell’azienda foreste. “Il tentativo di fare passare ad Oti (operai a tempo indeterminato) chi ha lavorato negli uffici a discapito di chi ha lavorato in montagna o nell’antincendio- dice Tonino Russo, della segreteria regionale Flai-  è un’ingiustizia e crea disparità tra i lavoratori, rischiando peraltro di bloccare il turnover”.  Russo rileva che “è la vecchia logica del mettere lavoratori contro lavoratori. Noi non ci stiamo- aggiunge- e ribadiamo la nostra richiesta di una riforma vera della forestale in Sicilia. Tutti  151/isti devono passare a tempo indeterminato. 101/isti ed i 78/isti devono transitare a 151 giornate, dunque due sole fasce”. No dunque dalla Flai, “ a interventi mirati da  sdebitamento post elettorale. Al parlamento – dice Russo- rivolgiamo un appello per un emendamento di grande buon senso che dia risposte a tutti i forestali. Tutto il resto – conclude l’esponente della Flai-  crea solo confusione e malcontento tra i lavoratori e non serve”.
2018 dac

Newsletter

Puoi anche iscriverti a liste specifiche: