In breve

Edilizia: Ridulfo (Fillea Cgil), “In Sicilia l’unico cantiere sempre aperto è quello elettorale”

Palermo, 28 marzo- “In Sicilia l’unico cantiere sempre aperto è quello elettorale”: lo dice Mario Ridulfo, segretario generale della Fillea Cgil Sicilia intervenendo sulla polemica dei giorni scorsi tra il ministro delle infrastrutture e il presidente della regione siciliana . “Ormai – continua Ridulfo- sembra essere diventata una abitudine inaugurare più volte lo stesso cantiere e la stessa opera, una continua disarmante gara tra le istituzioni che lascia senza parole il sindacato delle costruzioni e i tanti lavoratori che hanno perso in questi anni il lavoro – oltre 80.000 solo in Sicilia nell’ edilizia- e non lo trovano”. Inoltre, aggiunge Ridulfo, “mentre le strade sono in una condizione disastrosa e oltre 160 opere rimangono incompiute i governi nazionale e regionale trovano il tempo di polemizzare sul nulla e in un gioco al rialzo a chi promette di più addirittura si ritorna sulla questione del ponte sullo stretto. Questo- sottolinea- invece di provvedere a sbloccare le risorse già disponibili per interventi che vanno dai porti, alla riqualificazione urbana, dai beni culturali alla viabilità o agli interventi per adeguamento della rete stradale e autostradale oppure quelli previsti per i lavori ferroviari”. Il segretario della Fillea conclude dicendo che “è opportuno e necessario anche che la Regione trovi il tempo e le risorse per contrastare il lavoro nero e prevenire con il proprio insufficiente servizio ispettivo, gli infortuni, e gli incidenti mortali sul lavoro che in edilizia nonostante la crisi non hanno fine”.
2019 dac