In breve

Campagna antincendio: non c’è accordo tra sindacati e Comando corpo forestale sull’organizzazione del lavoro

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 17 giu- Mentre il caldo si fa già sentire non parte sotto i migliori auspici  in Sicilia la campagna antincendio. Oggi si è svolto un incontro tra i sindacati di categoria e il Comando corpo forestale, senza che tra le parti si siano raggiunte posizioni condivise sull’organizzazione del lavoro. “Intanto – scrivono in una nota Flai Cgil , Fai Cisl e Uila  Uil regionali- la fase organizzativa come sempre  è partita in ritardo. Riteniamo inoltre – aggiungono- che ci siano materie che vanno trattate e concordate su base territoriale, tenendo conto della peculiarità di ogni area”. Tra queste l’orario di lavoro che, per i sindacati, va concordato in sede di comitati paritetici provinciali, sulla cui convocazione si scontano ritardi. Altro punto di frizione tra sindacati e amministrazione è l’individuazione dei capisquadra, una figura introdotta con l’ultimo contratto di lavoro. Secondo Flai, Fai e Uila a questa mansione dovrebbero andare coloro che hanno già svolto mansioni di preposto, collaboratore o simili”. Dicono Alfio Mannino (Flai), Pierluigi Manca (Fai) e Nino Marino (Uila) “in presenza di una stagione che si preannuncia difficile ci saremmo aspettati un atteggiamento di maggiore apertura da parte del Comando”.

2019 dac