In breve

Blutec: Cgil e Fiom chiedono a Inps dare il via il 1° agosto al pagamento della cigs arretrata e a governo e parlamento di approvare la proroga al 31 dicembre

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 29 lug- Cgil e Fiom regionali chiedono all’Inps di avviare il primo di agosto il pagamento delle indennità di cassa integrazione straordinaria di maggio e giugno dei 670 lavoratori della Blutec. Il ritardo è dovuto a un’inadempienza dell’azienda, “adesso -fa sapere la Cgil- seppur con ritardo sanata”. “Si è determinata una situazione di estremo disagio – scrivono in una nota congiunta Alfio Mannino e Roberto Mastrosimone, segretari generali della Cgil Sicilia e della Fiom regionale, che hanno incontrato oggi a Termini Imerese i lavoratori- che va sanata subito. Chiediamo però anche al governo nazionale e al Parlamento di votare l’emendamento per la proroga della cigs dal 1° luglio al 31 dicembre, dando seguito all’impegno assunto dal ministro Di Maio, finora inevaso”. I due esponenti sindacali ricordano che entro il 31 ottobre è prevista la presentazione da parte del Commissario del piano industriale. Chiediamo che venga dato impulso alla sua attuazione- sottolineano- per rilanciare lo stabilimento e il lavoro, sia dei 670 lavoratori Blutec che dei 300 dell’indotto”.
2019 dac