In breve

Edilizia: Fillea Sicilia, in mancanza di risposte su opere pubbliche e sicurezza consegneremo a palazzo d’Orleans i caschi gialli degli edili morti o senza lavoro

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 18 lug- “Se dal governo della Regione continueranno a non arrivare risposte in tema di sicurezza, salute e legalità nei cantieri e di rilancio delle opere pubbliche consegneremo alla Portineria di Palazzo d’Orleans i caschi gialli degli edili morti sul lavoro e di quelli che il lavoro non lo trovano”: lo dice Mario Ridulfo, segretario generale della Fillea Cgil Sicilia. “Come sindacato dei lavoratori delle costruzioni- afferma Ridulfo- abbiamo chiesto da tempo incontri al Governo Regionale, sul tema della carenza delle attività di vigilanza e ispezione nei cantieri, senza ricevere alcuna risposta. All’assessore alle infrastrutture- aggiunge- abbiamo anche sollecitato il rispetto dell’impegno assunto di un tavolo di monitoraggio sulle opere pubbliche, anche questo disatteso ”. Il segretario della Fillea ricorda le “162 opere incompiute della Regione, le opere rinviate dell’Anas (tredici nuove opere strategiche bloccate per un miliardo e mezzo di euro), il disastro delle strade secondarie e delle ferrovie (5 mld di euro da spendere), il mancato utilizzo delle risorse per la depurazione e la gestione delle acque (un miliardo e 378 milioni) con  la beffa  pure di una sanzione della Corte di Giustizia Europea  per 97 mila euro al giorno”. “In questo contesto – conclude Ridulfo – è inconcepibile che il governo regionale continui a snobbare il confronto”.
2019 dac