In breve

Casa: Sunia, 6 milioni a disposizione per il disagio abitativo da ripartire tra morosità incolpevole e sostegno all’affito. Milazzo: il governo regionale ci convochi quanto prima per evitare nuovi blocchi della spesa”

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 11 set- Solo  il 4,36% dei fondi  a disposizione  della Sicilia per la morosità incolpevole è stato utilizzato. E’ un dato diffuso dal ministero delle infrastrutture. “Si confernano le nostre denunce- dice Giusy Milazzo, segretaria regionale del Sunia- : risorse che restano bloccate nonostante  sia conclamata la necessità di far fronte al disagio abitativo delle famiglie siciliane. Basti pensare che in una grande città come Catania – rileva-   segnata da un numero preoccupante di sfratti  è stato concesso a un solo richiedente il contributo per la morosità”.  Milazzo rileva  tuttavia che “il residuo,  che  ammonta a oltre 5 milioni   grazie al   pressing portato avanti a livello nazionale dal Sunia  e dagli altri sindacati degli inquilini non andrà perduto”.   Potrà essere infatti essere destinato, come da apposito decreto, al fondo per il sostegno all’affitto, “consentendo – rileva Milazzo- l’intervento prima che si arrivi allo sfratto”. Il Sunia regionale chiede ora all’  Assessore regionale alle infrastrutture di convocare con urgenza i sindacati degli inquilini “per definire sistemi e procedure per  la ripartizione  tra morosità incolpevole e sostegno all’affitto per le famiglie in forte disagio abitativo, di un fondo che supererà i 6 milioni di euro se consideriamo che ai circa 5 milioni ad oggi accantonati si dovranno aggiungere le somme stanziate a livello nazionale per il 2019. I Fondi sono forse esigui sicuramente non sufficienti – conclude Milazzo- ma sarebbe gravissimo continuare a non utilizzarli”.
2019 dac