In breve

Sicilia: Cgil chiede dimissioni assessore regionale ai beni culturali che in una raccolta di poesie inneggiava alle Ss.

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 12 giu- “Il ‘curriculum’ dell’assessore regionale ai beni culturali si arricchisce di elementi sempre più inquietanti.  Di fronte a certi fatti non ci sono spiegazioni, scuse, ritrattazioni che tengano. L’unica evidenza è che Samonà non può occupare un ruolo istituzionale”: lo dice il segretario generale della Cgil Sicilia, Alfio Mannino, che, senza mezzi termini, chiede le dimissioni dell’assessore. “Il profilo di Samonà risultava già problematico, per una persona chiamata nel governo della regione. Ma gli ultimi fatti emersi  sono un insulto e lo rendano incompatibile con la partecipazione a un’istituzione democratica”. Mannino sottolinea che “sicuramente sarebbe stata opportuna maggiore attenzione da parte  del presidente della Regione. Non si tratta di rilievi formali ma di contenuti che sono incompatibili con la vita democratica e con l’identità della Sicilia”.
2020 dac