In breve

Agricoltura: Flai Sicilia chiede a governo regionale risorse adeguare per il lavoro degli stagionali dei consorzi di bonifica. “Con annunciata riduzione danni ai lavoratori e all’agricoltura”.

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 4 nov- Si preannuncia meno lavoro e minor reddito per i 900 stagionali dei consorzi  di bonifica siciliani. E la Flai Cgil si rivolge al presidente della regione e all’assessore all’agricoltura per chiedere di “reperire le risorse che servono a garantire  tutto  il lavoro e le attività  necessari nelle campagne”. Negli ultimi 10 anni gli stagionali dei consorzi hanno lavorato più giornate rispetto a quelle previste dalle loro fasce occupazionali , “ma quest’anno- fanno sapere Tonino Russo e Filippo Romeo, rispettivamente segretario generale della Flai Sicilia e segretario regionale- ci è stato anticipato dai vertici dei consorzi che questo non avverrà per mancanza di risorse”. I due esponenti sindacali rilevano “che il danno sarebbe  grave per i lavoratori,  soprattutto in un periodo difficile come quello attuale, ma anche per l’agricoltura per la  riduzione di un servizio come quello dell’irrigazione, svolto prevalentemente dagli stagionali, in un momento in cui questo si rende maggiormente  necessario per il prolungarsi del caldo e la mancanza di piogge”.
2020 dac