In breve

Autostrade: Cgil e Fillea Sicilia ora che la situazione disastrosa della Palermo- Messina è messa nero su bianco da un ispettore ministeriale, il Cas intervenga subito per la messa in sicurezza di questa autostrada ma anche della Messina- Catania

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 25 marzo- “Dopo il sopralluogo e la relazione dell’ispettore ministeriale Migliorino, che descrive la situazione disastrosa dell’A20 Palermo- Messina,  il Cas deve intervenire e deve farlo subito. Qui è in gioco la sicurezza e ulteriori ritardi sono inammissibili, configurerebbero una condotta colpevole di chi doveva agire e non l’ha fatto, in caso di incidenti”. Lo scrivono in una nota congiunta Il segretario regionale Cgil Francesco Lucchesi e  Giovanni Pistorio, segretario della Fillea Sicilia”. “Il disastro certificato dall’ispettore- aggiungono i due esponenti sindacali- non stupisce perché da tempo la nostra organizzazione sollecita interventi sulla Palermo- Messina e sulla Messina- Catania (A18), dove la situazione è analoga a quella appena riscontrata.  E’ una situazione gravissima – sottolineano-  perché mette a rischio la vita delle persone, ma anche perché pregiudica ogni ipotesi di sviluppo che vedono centrali la situazione dei collegamenti e dei trasporti”. La Cgil ce la Fillea chiedono “l’immediato intervento  del Cas per la messa in sicurezza di gallerie, cavalcavia e di tutta l’autostrada, utilizzando le risorse già esistenti e altre dei fondi europei. Il ministero delle infrastrutture- concludono Lucchesi e Pistorio – è ora chiamato a vigilare affinchè venga fatto il  necessario per affrontare un situazione che ha dell’incredibile ma che purtoppo è vera”
2021 dac