In breve

Covid: Cgil chiede al Governo un commissario per la sanità siciliana e nuove ispezioni

Print Friendly, PDF & Email

Roma, 30 marzo – “A seguito dell’inchiesta della magistratura di Trapani che rivela gravi irregolarità nella gestione dell’emergenza Covid da parte della Regione, la Cgil chiede al Governo l’invio in Sicilia di un commissario per la sanità”. È quanto si legge nella nota a firma della segretaria confederale della Cgil nazionale Rossana Dettori e del segretario generale della Cgil Sicilia, Alfio Mannino.
Nel testo viene sottolineata “la gravità di una situazione che rende necessarie nuove ispezioni ministeriali ma anche il commissariamento, per dare certezze e risposte ai cittadini e agli operatori sanitari in una fase così delicata, sia relativamente all’emergenza che agli evidenti deficit strutturali emersi dall’inchiesta”.
I due dirigenti sindacali della Cgil sottolineano che “se si vuole uscire dall’emergenza sanitaria e rilanciare il Paese e la Sicilia sono necessari il massimo del rigore e della trasparenza. Per questo – concludono Dettori e Mannino – chiediamo al governo nazionale il massimo della tempestività”.