In breve

Nuove schiavitù: domani alle 10 su Fb Cgil Sicilia, Flai Sicilia e collettiva.it. docu-film di A. Castiglione sullo sfruttamento del lavoro agricolo e la campagna del sindacato “Isola senza catene”. Segue dibattito con Maurizio Landini

Print Friendly, PDF & Email

Palermo, 4 mar- Non solo agricoltura. Il lavoro nero e irregolare è un fenomeno che riguarda in Sicilia tutti i settori. In generale si registra la diminuzione del numero degli occupati e l’aumento  del lavoro senza regole, senza diritti, con retribuzioni fuori dai contratti, del lavoro povero. Si stima che il mancato gettito a causa del lavoro nero sia di 3 miliardi l’anno.  Dal 2013 al 2020  si registrano 51.509 occupati in meno  e il lavoro irregolare è cresciuto dal 19,5% al 21,2% (Italia al 13,3% al 13,4%). Alla crescita del lavoro irregolare si accompagna l’aumento degli infortuni sul lavoro, con un +0,5% tra il 2018 e il 2019.
Contro il lavoro nero la Cgil ha portato avanti in questi anni molte azioni sfociate anche in iniziative legislative come la legge contro il caporalato. “Ma la partita non si può considerare conclusa”, dicono al sindacato.
Ed è per questo che la Cgil assieme alla Flai ha messo in piedi la campagna  “Isola senza catene” contro lo sfruttamento dei braccianti, percorrendo l’isola in lungo e largo, per scovare irregolarità, per incontrare i lavoratori. “Le catene – dice il segretario generale della Cgil Sicilia- Alfio Mannino- sono il simbolo delle nuove schiavitù, fenomeno contro cui la nostra organizzazione è impegnata e lancia alle istituzioni una serie di richieste”. E per dare più forza al messaggio Cgil e Flai presentano domani alle 10 in diretta streaming sulle loro pagine Fb e su Collettiva.it  il film- documento (durata 30 minuti) del regista Alberto Castiglione, sul caporalato, le condizioni di vita e di lavoro nei campi e l’iniziativa della Cgil e della Flai  per dare dignità al lavoro, che si estende a tutte le categorie.
Seguirà un dibattito con la partecipazione di  Maurizio Landini (segretario generale della Cgil), Pierluigi Buonomo, (Comandante del gruppo C.C. per la tutela del lavoro in Sicilia), Maria Sandra Petrotta dirigente regionale Inps Sicilia), Antonio Scavone (Assessore regionale al Lavoro), Giovanni Mininni (segretario generale Flai nazionale), Tonino Russo (segretario generale Flai Sicilia), Alfio Mannino (segretario generale Cgil Sicilia).

il trailer del film