In breve

Bitz Caput Silente: Fillea Sicilia e di Enna, plauso per l’operazione. “Solidali con chi ha denunciato”. “Quando sarà il momento la Fillea si costituirà parte civile”

Print Friendly, PDF & Email

Enna, 22 aprile- La Fillea Cgil, con il segretario generale regionale Giovanni Pistorio e il segretario della categoria a Enna, Epifanio Riccobene, plaude ed esprime riconoscenza alle forze dell’ordine, alla Questura di Enna e alla Dda di Caltanissetta  per l’operazione “Caput Silente”, che ha smantellato – con 30 arresti per reati che vanno dall’associazione a delinquere di stampo mafioso, all’estorsione alla detenzione illegale di armi, al traffico di stupefacenti-  una rete di criminali che, nel territorio di Enna, con le minacce estorcevano denaro a imprese edili. Il sindacato annuncia di volersi  costituire parte civile all’avvio dei processi “per tutelare gli interessi collettivi- dice una nota-  che la Fillea rappresenta”. I due esponenti del sindacato hanno contattato oggi l’Ance, associazione dei costruttori edili,  e le imprese che hanno denunciato i tentativi di estorsione  per portare loro la solidarietà della Fillea  e dare attestato loro di stima. ”Nei prossimi giorni- fanno sapere Pistorio e Riccobene-  andremo a fare visita agli imprenditori e ai lavoratori per rendere sempre più tangibile la nostra presenza al loro fianco”. Dalla Fillea anche un allarme: “L’avvio di alcune opere pubbliche strategiche e dei tanti lavori privati che saranno attivati grazie alle risorse dell’ecobonus 110% – affermano Pistorio e Riccobene- potrebbero rappresentare per le organizzazioni criminali un’occasione per tentare estorsioni. In questo senso- sottolineano- sono a rischio tutte le attività legate alla filiera edile”. I due rappresentanti della Fillea sottolineano che “il contrasto alle organizzazioni criminali e la denuncia sono gli strumenti attraverso i quali si può assicurare al territorio uno sviluppo sano e libero. Per quanto ci riguarda- concudono- saremo sempre in prima linea al fianco delle committenti e degli imprenditori liberi ed onesti”.
2021 dac