FARE FORMAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Premessa

Le trasformazioni del mondo del lavoro, la difficoltà a intercettare i nuovi bisogni, gli interventi legislativi che indeboliscono l’azione di tutela dei diritti individuali e infine gli attacchi sistematici all’ immagine stessa del sindacato comportano l’esigenza di avviare una importante “riforma”, anche strutturale della nostra organizzazione.
Abbiamo la necessità di trovare nuove formule per rilanciare il tema del proselitismo a partire dai luoghi in cui esplicitiamo la nostra funzione di rappresentanza: territorio e luogo di lavoro. Anche il coinvolgimento di militanti e iscritti presuppone una modifica dei luoghi e dei comportamenti organizzativi, a volte caratterizzati da un linguaggio e da una liturgia rituale che li rende inadatti ad una sostanziale partecipazione alla vita della CGIL.
I piani su cui agire sono quindi diversi: organizzativi, gestionali, strutturali e presuppongono un  cambiamento che è innanzitutto culturale.
E’ evidente che tale processo di cambiamento ha bisogno di essere supportato da una formazione che non sia vissuta solo come il luogo dove sviluppare e arricchire conoscenze e competenze ma come reale strumento di supporto alle strutture e tassello fondamentale nella costruzione di una effettiva politica di sviluppo dei quadri dirigenti .
Questa è l’idea ispiratrice delle linee di intervento formativo proposte per il triennio
2019/2021.