Lavoro e società

Idee, elaborazioni e comunicazioni dell’area programmatica congressuale
della CGIL
“Lavoro Società. Cambiare rotta”

Lavoro Società- cambiare rotta si costituisce nel XIV Congresso della Cgil sulla base di un documento che criticando le politiche rivendicative tenute dalla Cgil fin dai primi anni ’90 ne chiede una profondo cambiamento .
Il documento che verrà sottoposto alla discussione e al voto degli iscritti esprime una visione critica della globalizzazione liberista che rendendo i ricchi più ricchi e i poveri più poveri, destabilizza le conquiste sociali, contrattuali e legali dei lavoratori. Critica la politica concertativa seguita ,in Italia, all’accordo del luglio ’93 che ha ridistribuito il reddito a favore dei ceti più abbienti e propone una resistenza alle flessibilità del lavoro che aumentano l’area del lavoro povero e non tutelato, uno stato sociale capace di rispondere ai bisogni degli strati sociali più deboli e precari del mondo del lavoro e una politica di interventi pubblici in economia.
Nel congresso nazionale il confronto tra le due posizioni ha trovato, su alcuni punti rilevanti, una sintesi unitaria che ha permesso alla CGIL di agire con efficacia nel contrasto alle politiche del governo Berlusconi di attacco ai diritti dei lavoratori.
Aderiscono a Lavoro Società- cambiare rotta coloro che ne condividono il programma sindacale indipendentemente dal partito politico o all’ideologia di riferimento .

Coordinatore regionale confederale dell’area Lavoro Società. Cambiare rotta e componente del Comitato Direttivo Nazionale della CGIL è: PIETRO MILAZZO.

Responsabile dell’Osservatorio Immigrazione CGIL Sicilia.

Cellulare: 3479936226; email: pieros50@libero.it

Documenti: